Se c’è rimedio perché te la prendi?
E se non c’è rimedio perché te la prendi?
Confucio

sabato 25 dicembre 2010

Diario. Il Natale

Finalmente è passato il Natale!
No, non è la giornata di Natale che mi sta sulle scatole, mi piace festeggiare con la parentela questa festa; sono i giorni precedenti al Natale che mi innervosiscono; ressa ai supermercati, nei negozi, clacson di guidatori impazienti di trovare un parcheggio, baci ed abbracci anche a quelle persone che saluti svogliatamente gli altri giorni dell'anno.
Ora è finito tutto questo, si ritorna alla "normalità".
Quando erano piccoli i bambini affrontavo il Natale diversamente; gioivo del loro stupore, della loro attesa, della loro serenità che si rifletteva su di me, dandomi una carica pazzesca di vitalità; erano anche momenti familiari diversi, condivisioni e relazioni sociali molto forti, sia all'interno del nucleo familiare che all'esterno con tanti rapporti amichevoli.
Le situazioni cambiano, così come le persone ed i loro sentimenti, l'unica cosa che non cambierà mai nella mia vita è il mio amore verso i figli, questo nessuno potrà mai annullarlo!

Ed ora una bella canzone degli Eurythmics



Quanti dolori
Do you try to hide Non si tenta di nascondere
In a world of illusion In un mondo di illusioni
That's covering your mind? Ecco che coprono la tua mente?
I'll show you something good Ti faccio vedere qualcosa di buono
Oh I'll show you something good. Oh, io ti mostrerò qualcosa di buono.
When you open your mind Quando apri la tua mente
You'll discover the sign Scoprirete il segno
That there's something Che c'è qualcosa
You're longing to find... Sei desideroso di trovare ...
The miracle of love Il miracolo dell'amore
Will take away your pain Porterà via il tuo dolore
When the miracle of love Quando il miracolo dell'amore
Comes your way again. Viene il vostro senso di nuovo.
Cruel is the night Crudele è la notte
That covers up your fears. Che copre le tue paure.
Tender is the one Tenera è la
That wipes away your tears. Che asciuga le tue lacrime.
There must be a bitter breeze Ci deve essere una brezza amara
To make you sting so viciously - Per farvi pungere così brutalmente -
They say the greatest coward Si dice che il più grande codardo
Can hurt the most ferociously. Possono ferire il più ferocemente.
But I'll show you something good. Ma io ti mostrerò qualcosa di buono.
Oh I'll show you something good. Oh, io ti mostrerò qualcosa di buono.
If you open your heart Se aprite il vostro cuore
You can make a new start È possibile effettuare un nuovo inizio
When your crumbling world falls apart. Quando il tuo mondo decadente, cade a pezzi.
Traduzione

martedì 21 dicembre 2010

Diario-Babbo Natale

Questa mi mancava... essere Babbo Natale!
Mai dire mai, infatti fino a questa mattina nella scuola dove lavoro non avevamo trovato un "Babbo Natale" disponibile per venire a dare i regali ai bambini, ed allora...eccomi qua, ingoffata da questa "mise", con barba e baffi posticci mi sono presentata ai bambini.
Questo babbo natale in verità è stato muto, dato che i bambini avrebbero riconosciuto immediatamente la mia voce, ma non è stato un problema.
Infatti ho comunicato con loro gestualmente, aiutata dalle mie colleghe naturalmente, e devo dire che dopo un primo momento di pianti, come succede tutti gli anni, la situazione è andata migliorando, fino a che sono riuscita con quasi tutti (ci sono sempre gli irriducibili) a giocare e fare il girotondo.
Quando sono rientrata in sezione, (nelle mie normali sembianze" i bambini mi hanno subito raccontato dell'arrivo di Babbo Natale e solo uno di loro mi ha chiesto guardandomi assorto: "Laura, ma tu come ti chiami?"



lunedì 20 dicembre 2010

"Spero soltanto di stare tra gli uomini che l'ignoranza non la spunterà che smetteremo di essere complici che cambieremo chi deciderà" P. Bertoli

Pierangelo Bertoli è stato un grande cantautore, ma anche se non c'è più, le sue canzoni sono immortali e rimangono impresse nella memoria.
Lo vidi a Montespertoli tanti anni fa; anche se è passato molto tempo da allora, mi ricordo ancora la sua passionale comunicatività, la sua bella voce, la sua simpatia, il suo impegno civile che quella sera trasmise a tutti noi.














Il sito di Alberto Bertoli a cui Pierangelo ha dedicato questa bellissima canzone
Sito ufficiale

domenica 19 dicembre 2010

Cantautori Italiani


La notte è silenziosa, ma ancor di più lo è quando un manto vellutato di neve ricopre
ogni cosa, come questa notte.
Sono le ore adatte ad ascoltare note dolci e soffuse che ti fanno volare aldilà delle nuvole, verso mete sconosciute.



La notte è alta e sono sveglio.....quante volte l'ho cantata a squarciagola insieme alla mia amica mentre viaggiavamo in macchina...brrr quanti ricordi!




Stammi vicino e dammi la mano....Parole cariche di tenerezza





"Dicono che c'è un tempo per seminare ed uno più lungo per aspettare...io dico che c'era un tempo sognato...che bisognava sognare" sono le ultime parole di questa bellissima canzone di Ivano Fossati

mercoledì 15 dicembre 2010

Diario-You Like

Alcuni giorni fa mi era venuta la brillante idea di accedere a you like su Facebook, pensando erroneamente di trovare nuove amicizie. Mi ero iscritta anche perchè avevo visto che, sempre su Facebook, alcune amiche/i vi facevano parte e non pensavo di ritrovarmi in mezzo a migliaia di uomini pronti a chattare.
La curiosità è femmina,(così la tradizione afferma) ed ho voluto proseguire per capire come funzionava 'sta cosa.
Ti vengono elencati una sfilza di icone di uomini che ti potrebbero piacere e subito dopo, non dopo qualche minuto, ma immediatamente, sono apparse le icone delle persone che avevano guardato il mio profilo.
Ma che erano lì ad aspettarmi, ho pensato?
Nel frattempo sulla schermata il mio numero iniziale di "gradimento" da parte degli utenti uomini era passato da 80278 (le ultime tre cifre sono scritte a casaccio) a 50.000 e passa.
Ero sbalordita, dato che la mia immagine su facebook è un simbolo della pace e quindi nessuno di loro poteva capire se sono bionda, bruna, grassa o magra, piacente o bruttina, solamente alcune indicazioni generali sulla mia personalità e sui miei orientamenti politici e culturali erano noti.
Ho pensato: " Ma quanti uomini di sinistra ci sono su you like".
Per farla breve dopo due giorni ero a quota 20.000 come gradimento e ammetto che mi sono sentita un po'gratificata(sic).
Naturalmente non ho mai risposto a nessuno, anche perchè l'unica chat che uso è solo su fb ed anche qui non ne faccio tanto uso, ma, come una bambina che guarda dal buco della serratura, ho sbiciato in alcuni profili.
Ora ho disattivato l'account, la curiosità iniziale si è trasformata in disagio e quando mi sento a disagio chiudo ogni forma di comunicazione.

Ognuno usa i mezzi che vuole per fare conoscenza on line ma you like non fa per me, è come essere ad un'asta dove le persone sono sia compratori che venditori di se stessi...... è meglio cercare forum femminili!

domenica 12 dicembre 2010

"Osservazioni molto personali"

Non sono una politologa, nè una giornalista, sono soltanto una persona, una cittadina Italiana che scrive quello che pensa.


Gli ultimi giorni, le ultime ore di questa pagliacciata in parlamento sone finite e come c'era da immaginarselo, Berlusconi è riuscito (con i suoi mezzi!!!) ad accreditarsi la fiducia in parlamento.
Non voglio parlare di questo, il materiale, le informazioni non mancano di certo in rete; voglio soltanto esprimere la mia rabbia verso la nostra classe politica.
Non parlo neanche del Pdl, della Lega,solamente a battere sulla tastiera questi nomi mi viene da vomitare, ma i nostri esponenti politici, quelli che abbiamo votato (in pochi) di sinistra, che cavolo fanno!
Ancora non hanno capito che devono smuovere le chiappe! Che non possono solo parlare d'ideali, di sociale, d'uguaglianza e starsene lì a poltrire sulle loro comode poltrone.
Devono agire, fare, promuovere azioni che NOI, con il nostro voto concesso durante l'elezioni, gli abbiamo chiesto di fare.
Devono usare tutti i mezzi a disposizione; farsi vedere e sentire in rete, sui giornali, nelle piazze, perchè come Berlusconi ha insegnato a tutti, la popolarità si promuove continuamente, usando strategie comunicative pianificate a tavolino.
Ancora non hanno capito che oltre al fare, conta "l'immagine" del fare, conta ciò che i cittadini recepiscono e "leggono" attraverso forme pubblicitarie.
E' brutta questa parola, ma è quella usata dal presidente del Consiglio Berlusconi ed è quella vincente, purtroppo.(sic)
Credo che non tutti i politici democratici di sinistra (se esiste ancora una sinistra al vertice) siano inerti, imbalsamati nei loro scranni di pelle, ma non basta, bisogna che facciano di più, molto di più.
In alcune conversazioni in cui esponevo questo mio pensiero mi è stato obiettato: "Ma te cosa fai, fai nulla per cambiare!"
Al che ho risposto: "Ognuno ha il suo lavoro, il mio cerco di farlo nel miglio modo possibile, anche se per poco più di mille euro. altre armi non ho, se non quello di cercare di essere coerente con le mie idee nella vita quotidiana e di dire ciò che penso, come ho sempre fatto.


Video di Vlang61 sui politici

sabato 11 dicembre 2010

Diario




Avevo scannerizzato quest'immagine alcuni mesi fa da un vecchia rivista di Linus e oggi rivedendola mi sono detta: "E' fatta apposta per me!"

giovedì 9 dicembre 2010

"Bella Ciao" cantata in chiesa da don Gallo e Gino Paoli

Ci sarei stata volentieri anch'io insieme a loro!

mercoledì 8 dicembre 2010

Poesie "distratte"



Mi sono fermata poche volte
ad ascoltarmi
ero troppo presa
a rincorrere il tempo
Ora mi ancoro al presente
a riflettere
a ripensare a ciò che sono
e a quello che vorrei essere
non è facile
ma ne verrò fuori
da questa intrigante malinconia
che mi attira tra le sue braccia
cullandomi come una bambina indifesa
che si è persa
in un dedalo di vie sconosciute




Cammino per la strada
la testa bassa
il passo veloce
nessuno si accorge di me
sono come un fantasma incolore
che vaga per le strade affollate
di gente distratta
che parla, gesticola, sorride
Ma ecco un bambino che incrocia il mio sguardo
ed accenna un sorriso
mi basta questo
per avere un pizzico di felicità

Immagini da Grandmasgraphics

martedì 7 dicembre 2010

Musica "senza tempo"

Bei pezzi,datati ma intramontabili!









Questi tre video sono nel mio canale youtube distrazionidistratte

Diario



Sono molto arrabbiata!!!
Meglio però essere arrabbiati che depressi!

mercoledì 1 dicembre 2010

Diario-


"Do ut des" ovvero "Do affinchè tu dia".

Io non voglio più nulla da nessuno, ovvero, non voglio ricevere regali natalizi perchè così è sempre stato; regali inutili, pensati velocemente, regali privi di affetto, colmi solo di stereotipi e mediocrità.
Cosa che ho fatto spesso anch'io ultimamente, lo riconosco, "Errare humanum est" ma perseverare su una cosa sbagliata è diabolico, e se lo ha detto Sant'Agostino!
Per non parlare poi sul piano economico; è davvero pazzesco gettare in pochi giorni la misera ma salutare tredicesima che rifocilla il mio portafoglio bisognoso di cibo cartaceo.

Quest'anno farò solo i regali ai miei figli, loro "so' pezz'e core", il sale della mia vita!

domenica 28 novembre 2010

Classical Chicken "italiane"



Mentre guardavo questo divertente video ( solo le immagini dato che non so l'inglese,) pensavo:
"E se al centro mettessimo Berlusconi ed ai lati alcune donne che fanno parte del suo governo!"
Mara Carfagna in alto nel centro, per intenderci quella che gli tira l'uovo e le altre, Daniela Santanchè, Laura Ravetto, Mara Carfagna, Giorgia Meloni, Vittoria Michela Brambilla,
Stefania Prestigiacomo,Mariastella Gelmini, sparse quà e là?

venerdì 26 novembre 2010

Franca Rame "Lo stupro"

Avevo visto questo video molto tempo fa' e mi ero ripromessa di non rivederlo più; mi aveva fatto star male, mi sentivo quella donna violentata, il suo dolore era il mio, la sua angoscia mi apparteneva, io ero li con lei e provavo dolore come lei.
Però dopo tanti anni mi sono detta: devo rivederlo...e l'ho rivisto
Le stesse sensazioni, lo stesso dolore...e una grande, incommensurabile, immensa rabbia, nei confronti degli uomini che violentano le donne.
Non c'è una minima, minuscola giustificazione ai loro atti; e mi incazzo molto quando sento, come mi è capitato ascoltare, purtroppo anche da donne molto stupide, che "quella se l'è andata a cercare" "vestita in quel modo" ed altre bestialità simili.
Alla violenza non si deve rispondere con la violenza, ma....per qualche oretta li darei in pasto a donne molto incazzate come me...forse non ci proverebbero più a violentare donne e bambine/i!


A Franca Rame ci sono voluti molti anni per rielaborare e riuscire a condividere, in chiave catartica e di denuncia, la violenza sessuale e fisica subita nel 1973 da parte di esponenti fascisti; infatti lo spettacolo teatrale "Lo Stupro" è uscito nel 1981.
Franca Rame video
Il blog di Franca Rame





mercoledì 24 novembre 2010

Benigni

Che dire di Benigni. E' unico, inimitabile, scoppiettante, corrosivo, intelligente, simpatico, poetico..e con mille altre sfaccettature.

"Quando penso a Berlusconi" è una canzone tratta dallo spettacolo teatrale
Tutto Benigni 95/96, cos'ì come "Quanto t'ho amato" e "E' tutto mio"

Buona Visione





Il testo qui




testo della canzone



Due citazioni di Benigni

Un bravo comico deve sempre difendere il suo paese da chi lo governa

Adesso fanno le partite tra giudici e cantanti. Ne dovevano fare una anche tra ministri e mafiosi: insomma, un'amichevole.
Fonte Wikiquote

Tuscany - Impressions in Timelapse (Toskana / Toscana)



"Raccontare" con le immagini è un'arte e questo bel video "racconta" molto bene ed in pochi minuti la bellezza della Toscana.


Curzio Malaparte a proposito dei Toscani disse: "Nel concetto dei toscani, chi non è un uomo libero è un uomo grullo"

lunedì 15 novembre 2010

Feet

Lascia che i tuoi piedi corrano
Falli rotolare, sghignazzare, ammutolire
sentire, odorare, amare
lasciali liberi di percorrere nuove strade
vicoli sconosciuti
antri oscuri e ampie dimore
liberali dai calzini maleodoranti
che li opprimono
lasciali nudi
sulla sabbia umida
sui fili d’erba perlati di rugiada
ceduta dalle tenebre di una notte che non esiste più
mondali, purificali in una nuova sorgente
perché è questo che vogliono
essere liberi.

giovedì 11 novembre 2010

Janis Joplin-Summertime

La sua voce è unica, magica!


La storia della canzone
(Wikipedia)

Summertime
è il nome di un'aria composta da George Gershwin per l'opera Porgy and Bess del 1935. Il testo è di DuBose Heyward e Ira Gershwin.
Gershwin disse di aver basato questa canzone su una Ninna nanna di origine Ucraina, Oi Khodyt Son Kolo Vikon (Un Sogno Passa Dalle Finestre), che ascoltò durante una esibizione a New York City del Coro Nazionale Ucraino Oleksander Koshetz.

Janis Joplin nel 1968 inserì questa cover nel secondo album "Cheap Thrills" con la band Big Brother and the Holding Company.








Tempo d'estate, tempo, tempo
Bimbo, vivere é facile
i pesci stanno saltando fuori dall'acqua
e il cotone*, Signore
il cotone é alto, Signore, cosi alto



Tuo padre é ricco
e tua madre é splendida, baby
lei é splendida ora
Stai calmo, baby, baby,..
No, no, non piangere
Non piangere



Una di queste mattine
tu ti alzerai, ti alzerai cantando
stenderai le tue ali
Bimbo, toccherai, toccherai il cielo
Signore, il cielo



Ma fino a quel mattino
Dolcezza, niente ti farà del male,
no, no, no, no, no, no, no, no, no
no, no, no, no, no, no, no, no
no, no, no, no,
Non piangere
Piangere

Traduzione Dartagnan

Ps anche se avevo già fatto un post di questo canzone, l'ho voluta riproporre perchè è stupenda e tutte le volte che l'ascolto mi fa venire i brividi!

Telenovelas Italiana

La situazione politica italiana è una farsa, un grottesco esempio di quelle telenovelas sudamericane che andavano tanto di moda qualche anno fa.
La definizione di wikipedia:
"Il copione è perfetto, ricco di colpi di scena, capovolgimenti imprevisti, indizi premonitori, rivelazioni clamorose e risolutive e fondamentale è il meccanismo a puntate...Di puntata in puntata la trama si può evolvere potenzialmente all'infinito, inventando di volta in volta svolgimenti e soluzioni nuovi...Il linguaggio usato, invece, è popolare, approssimativo, pieno di frasi fatte e formule ricorrenti, con un vocabolario povero e banale ma allo stesso tempo gonfio ed enfatico. Ciò sia perché è rivolto a un pubblico di poca cultura, sia perché deve soddisfare le esigenze del consumo, garantendo dunque una produzione rapida. Il meccanismo, infine, sfocia obbligatoriarmente nel lieto fine con una distribuzione di premi ai buoni e di condanne ai cattivi."

L'ultima definizione non fa al caso nostro; in italia è rarissimo che vincano i buoni (ci sono i buoni? e se ci sono si mimetizzano nel mucchio benissimo ) mentre i cattivi diventano sempre più meschini, prepotenti e ricchi.

martedì 9 novembre 2010

Allegro non troppo - Danza slava n°7

Danza slava n°7 è un episodio animato del film Allegro non troppo del 1976 a tecnica mista, in parte dal vero e in parte d'animazione, prodotto e diretto da Bruno Bozzetto, famoso animatore, autore di fumetti, regista, sceneggiatore e produttore cinematografico italiano.

"In una comunità di primitivi, un uomo decide di lasciare le caverne per costruirsi una capanna. Tutti gli altri però lo imitano e quando lui costruisce una casa moderna, lo imitano di nuovo. Per liberarsi della scomoda compagnia, verificato che gli altri continuano a imitare il suo comportamento anche quando compie gesti bizzarri, comincia a marciare a passo militare, prontamente seguito da tutti gli altri, e si butta oltre un dirupo, aggrappandosi ad un ramo appena sotto il ciglio, convinto che gli altri lo seguiranno e cadranno nel vuoto. Ma nessuno precipa dietro di lui e quando risale per vedere cos'è successo, trova tutti gli altri disposti in fila a mostrargli il fondoschiena."
Musiche di Antonín Dvořák
Fonte Wikipedia


Gli altri episodi animati sono:


Bolero di Maurice Ravel link video
Valzer triste di Jean Sibelius link video
Concerto in Do maggiore di Antoni Vivaldi link video
L'uccello di fuoco di Igor Stravinshij
Preludio al pomeriggio di un fauno di Claude Debussy

Nel cast del film "dal vero" appaiono oltre a Maurizio Nichetti(anche assistente regista,)Maurizio Micheli e colleghi della compagnia "Quelli di Grog" come Angela Finocchiaro.

domenica 7 novembre 2010

sabato 6 novembre 2010

Diario-La solitudine


Link

Cos'è la solitudine?
La definizione su wikipedia è che "La solitudine è una condizione umana nella quale l'individuo si isola (se solitario) o viene isolato dagli altri esseri umani generando un rapporto (non sempre) privilegiato con se stesso. Animale sociale per definizione, l'uomo anche in condizione di solitudine è coinvolto sempre in un intimo dialogo con gli altri. Quindi, più che alla socialità la solitudine si oppone alla socievolezza. Talvolta è il prodotto della timidezza e/o dell'apatia, talaltra di una scelta consapevole"
Nel mio caso non sono stati gli altri essere umani ad isolarmi, ho fatto tutto da sola, piano piano ma incessantemente mi sono isolata, ho fatto tavola rasa delle persone che bene o male facevano parte della mia sfera "amichevole".
Esco da sola, rido da sola, canto da sola, guardo il mare da sola, cammino da sola e faccio tante altre cose da sola, anche se convivo con altre persone.
Sarò in uno stato depressivo?
Io penso di no e così l'ha pensato anche la farmacista del mio paese, quando, dopo avergli dato una ricetta del dottore, gli ho chiesto che medicine fossero, lei abbassando la voce e avvicinandosi mi ha detto:"Sono antidepressivi"
"Antidepressivi, ma io non li ho chiesti al dottore e non li ho mai presi in vita mia" ho esclamato; e lei questa giovane, carina, simpaticissima farmacista dopo avermi dato un'acchiata più approfondita, mi ha risposto; "Io non li prenderei, lei non ha una faccia depressa!!!"
In quel momento ho pensato "E' vero, le persone depresse hanno il viso lungo emaciato, occhiaie ect, io con il mio tondo viso color rosatello non posso essere assolutamente depressa", ed ho gettato la ricetta nel cestino.
E' davvero così, non mi sento di esserlo, oppure i depressi non pensano di essere depressi? Mah!
L'ho cercata la solitudine...e l'ho trovata; prima "parlavo" poco con me stessa, mi mancava il tempo... ora parlo solo con me stessa nel tempo libero, anche troppo!
Non volevo più avere gente attorno a me, naturalmente non parlo dei miei figli, ora nessuno mi telefona per uscire fuori, del resto ho fatto in modo che questo succedesse e così ...
In questa situazione che si è venuta a creare ci sono i pro ed i contro; non sono più di traino a nessuno e sono più sicura di me, di negativo c'è che mi sento più triste, sorrido e mi diverto poco.
Forse questi momenti della vita riescono a ri-creare una nuova, evoluta forma identitaria che si stava appanando, atrofizzando in una quotidianetà amorfa.
Cosa posso fare?
Mi sforzo di pensare positivo, sempre, perchè la vita è una sola ed anche dai momenti più neri possono scaturire situazioni costruttive che migliorano la qualità della nostra esistenza



Aforismi sulla solitudine

La solitudine è indipendenza: l'avevo desiderata e me l'ero conquistata in tanti anni. Era fredda, questo sì, ma era anche silenziosa, meravigliosamente silenziosa e grande come lo spazio freddo e silente nel quale girano gli astri. (Hermann Hesse)

Cerca la solitudine: in essa troverai te stessa, e alla natura leverai l'immenso inno dell'amore. (Ambrogio Bazzero)

In ognuno, c'è qualcosa che non sarà mai compreso da nessuno. Questo qualcosa è la causa stessa della nostra solitudine, della solitudine che ci è connaturale. È questa solitudine rudimentale che dobbiamo accettare in primo luogo. (Madeleine Delbrêl)
Fonte wikiquote

giovedì 4 novembre 2010

Meglio gay che Berlusconi


Come non condividere questa immagine!
Mi piacerebbe sapere come la pensano i gay berlusconiani...

Dal blog 31Canzoni

martedì 2 novembre 2010

"reality show"

Questo REALITY SHOW quando finirà?
Dura ormai da troppo tempo.....






Satira Spagnola su Berlusconi

lunedì 1 novembre 2010

Diario-Viaggiare

Stamattina mi sono alzata, ho fatto colazione e sono uscita con la macchina.
Non avevo voglia di stirare, di lavare, di pulire, insomma non avevo voglia di fare i soliti lavori cosidetti "donneschi"; anche se pioveva non mi dispiaceva affatto guidare... e così sono partita verso Castelfiorentino fino ad arrivare a Volterra, fermandomi solo una volta per prendere un caffè.












...Sì viaggiare
evitando le buche più dure,
senza per questo cadere nelle tue paure
gentilmente senza fumo con amore
dolcemente viaggiare
rallentare per poi accelerare
con un ritmo fluente di vita nel cuore
gentilmente senza strappi al motore.
E tornare a viaggiare...

domenica 31 ottobre 2010

Stan Getz 1927-1991

La musica fa bene al cuore e all'anima. Platone



Ecco perchè queste meravigliose note allietano la mia (triste) serata!

Stan Getz






Questo pezzo bisogna ascoltarlo in 2, uomini o donne non ha importanza.
Basta amarsi un po'!

Cecità


Essere ciechi e....non sapere di esserlo.
A volte capita!



Un libro bellissimo "Cecità" di Josè Saramago

sabato 30 ottobre 2010

L'ultima poesia" di Enrico Besso

Dal canale YouTube Nuoviautori questa bella poesia di Enrico Besso




L'ultima poesia.
°
Baciami in bocca vento di scirocco
e sgrana questo cuore ormai maturo,
ché nel crepuscolo senza colori
non parla ma si sente il mio silenzio.
°
In questi giorni di calze di lana,
lontano dall'odore del sambuco,
ronzano versi che non ho mai scritto
e sulle fratte spoglie dell'inverno
belano le parole inascoltate.
°
Mai più ringhiere fredde sulla fronte
e il ferro caldo sopra le camicie,
mai più poesie vestite d'abitudine
e sillabe contate ad una ad una,
il vento solo mi sarà da voce.
°

Aharon Shabtai "Se mi chiedete"



Aharon
Shabtai scrittore e poeta israeliano, nato a Tel Aviv nel 1939 è un aperto critico delle politiche israeliane nei territori palestinesi, e delle violazioni dei diritti umani contro i palestinesi.

Se mi chiedete

Di dare la caccia a un ragazzo
A 150 metri di distanza
Con un fucile a cannocchiale,
Se mi chiedete di sedermi in un tank e
Dalle altezze della moralita’ ebraica,
Fare penetrare un obice
Nella finestra di una casa,
Mi togliero’ gli occhiali
E borbottero’ cortesemente:
’No, signori!
Rifiuto di spogliarmi
Per sguazzare con voi
In un bagno di sangue’.
Se mi chiedete
Di tendere le orecchie
Perche’ voi ci caghiate dentro,
Scusandomi, diro’:
’no, grazie!
Le vostre parole puzzano,
Preferisco sedermi
Sull’asse del mio cesso!’
Meglio dunque che la smettiate,
Perche’ se vi ostinate,
Se continuate a insistere
Che io mi unisca alla vostra muta,
Per grugnire insieme,
Perche’ insieme ci rotoliamo
E ci facciamo tutti crescere addosso
Setole di porco,
E insieme affondiamo
Le nostre narici di lupi
Nella carne cruda,
Perdero’ la pazienza
E rispondero’ con fermezza:
’Signor Primo Ministro,
Onorevole Generale,
Sua Eccellenza Deputato..
Sua Santita’ il Rabbino,
Baciatemi il culo!’

sabato 23 ottobre 2010

Minerali




Mio padre ha iniziato a collezionare minerali un po' per caso; una trentina di anni fà, andando per la prima volta in vacanza sulle Alpi un amico l'ha avvicinato a questo hobby portandolo con se a cercarli e da quel momento non ha più smesso. Ora ha molto rallentato, data l'età, ma ogni occasione è buona per trovare queste meraviglie della natura.
La sua discreta esperienza, fa si che quello che per la maggioranza delle persone è un banalissimo sasso, per lui racchiude al suo interno un "piccolo tesoro".
Questo minerale era all'aspetto esterno un grosso sassone, come se ne vedono a migliaia in campagna, ma lui dopo averlo portato a casa, lo ha fatto tagliare ed è apparsa questa meraviglia.
Non sembra il nucleo della terra?



L'altra metà del minerale è stata tagliata trasversalmente e levigata


Metà levigata e l'altra lasciata allo stato naturale






Purtroppo mio padre non ha saputo catalogare questo minerale. Se qualcuno, leggendo per caso questo blog ne sapesse qualcosa, mi può scrivere, lui ne sarebbe molto contento. Grazie


A Firenze, al Museo di storia Naturale "La Specola" è stata prorogata fino al 2012 la più bella Mostra di minerali del mondo.
Visitatela, è bellissima
Ps Sarà chiusa dal 8 al 19 Novembre compreso per miglioramento ed ampliamento.

Matematica e Natura

Tutto è numero. Pitagora
fonte Wikipedia

Le scienze matematiche in particolare mostrano ordine, simmetria e limite: e queste sono le più grandi istanze del bello. Aristotele
fonte Wikipedia

Bellissimo video- Connessioni della Natura e la Matematica


"Ogni tanto ci vuole!"

Ora cosa farà Berlusconi dopo la tirata d'orecchie del Presidente Della Repubblica Napolitano?
Secondo me si darà nuovamente una toccatina alle.....

Foto dal Blog Dalimunthe

giovedì 21 ottobre 2010

Alla fine qualcuno se n'è accorto!

Agcom

La Commissione Servizi e Prodotti dell’Autorità per le garanzie nelle

comunicazioni ha esaminato oggi i dati relativi al monitoraggio per il
periodo luglio-agosto- settembre 2010 riscontrando un forte squilibrio nel tempo dedicato da alcuni telegiornali (TG1, TG4, Studio Aperto) a favore della maggioranza e del Governo.
La Commissione ha pertanto deliberato di impartire una diffida al TG1 e
un richiamo al TG4 e a Studio Aperto.
Qualora tale squilibrio perdurasse verranno adottati ulteriori
provvedimenti.
Roma, 21 ottobre 2010

Lo shok ha fatto crescere i capelli a Minzolini!

my pimped pic!


mercoledì 20 ottobre 2010

Povera Italia!


Basta cambiare "mediterranei" con "Italiani" e questa vignetta di Altan, pubblicata su Linus nel lontano Febbraio 1982 è attualissima.

Siamo nelle mani della mafia istituzionalizzata, il Lodo Alfano è solo l'ultima, veritiera prova...


Ps Per ritagliare l'immagine ho usato Cutmypic..e per ingrandirla Reshad

venerdì 15 ottobre 2010

Hevia "Busindre reel"

Sento molte volte questa musica, dato che i miei figli spesso l'ascoltano sul loro computer ed anche io adoro questo pezzo, è bellissimo!
La mia mente viaggia lontano quando le prime solitarie note musicali si librano nell'aria ... posso trovarmi in cima ad un'alta scogliera, navigare nel mare in mezzo a onde turbolente, correre (forse è meglio dire camminare) in mezzo a verdi lussureggianti colline, oppure guidare "on the road" in posti sconosciuti.
Non che la realtà sia tanto male, ma sognare fa bene alla mente ed al corpo.

il sito italiano di Hevia

Hevia Wikipedia


domenica 10 ottobre 2010

Le atrocità degli uomini sugli animali. I delfini calderones

Mia nipote mi ha inviato per email queste fotografie insieme al testo...
Non c'è limite alla barbaria dell'uomo!

BENCHE' QUESTO SEMBRI
INCREDIBILE, OGNI ANNO, QUESTO MASSACRO BRUTALE E SANGUINARIO SI
RIPRODUCE NELLE ISOLE FEROE, CHE APPARTENGONO ALLA DANIMARCA. LA
DANIMARCA , UN PAESE SUPPOSTO 'CIVILIZZATO', MEMBRO DELL'UNIONE
EUROPEA. TROPPE POCHE PERSONE AL MONDO CONOSCONO QUESTO AVVENIMENTO
ORRIBILE E DEPROVEVOLE CHE SI RIPETE OGNI ANNO. QUESTO MASSACRO
SANGUINARIO E' IL FRUTTO DI GIOVANI UOMINI CHE VI PARTECIPANO PER
DIMOSTRARE DI AVER RAGGIUTNO L'ETA' ADULTA (!!). E' ASSOLUTAMENTE
INCREDIBILE CHE NON SIA FATTO NIENTE AFFINCHE ' QUESTA BARBARIE CESSI.
UNA BARBARIE CONTRO I DELFINI CALDERONES, UN DELFINO SUPER
INTELLIGENTE E SOCIEVOLE CHE SI AVVICINA ALLA GENTE PER CURIOSITA'.












venerdì 8 ottobre 2010

Il Galletto

Galletto Berlusca ed i suoi seguaci

...Venite, venite con me, non abbiate paura, fidatevi miei cari pollastrelli!
Insieme costruiremo un pollaio molto più bello e ricco.
...E caddero tutti in un calderone fumante!

Ps Come vorrei che finisse in questo modo!

mercoledì 6 ottobre 2010

IL TRIONFO DELLA NATURA!!!

Siamo davvero consapevoli della magnificenza di ciò che ci circonda?
Le volte che siamo tristi o depressi concediamoci la visione di video come questo, ci rimettono subito in pace con noi stessi e con il mondo intero.
A me succede così!


venerdì 1 ottobre 2010

"il diritto al delirio" ovvero, lasciateci sognare

In questi ultimi giorni non ho letto un quotidiano, non ho ascoltato nessun telegiornale alla televisione e neanche ho seguito in rete le notizie in genere.
O per meglio dire ho provato ad informarmi, ma appena il gionalista iniziava a parlare o sfogliavo la prime pagine di qualsiasi quotidiano, una specie particolare di nausea psicosomatica m'impediva di andare avanti.
Bla bla bla Berlusconi che lassù, in cima sulla vetta degli dei dell'olimpo organizza alla perfezione la distruzione dello stato italiano; bla bla bla Fini che sono fascista ma democratico, odio Berlusconi ma gli reggo le brache; bla bla bla i leghisti, questi strani esseri che sono impazziti del tutto, compreso er trota; bla bla bla il pd che ancora non sa chi è e dove vuole andare; bla bla bla c'è una crisi economica pazzesca ma le auto di lusso se ne vendono più di prima...
Insomma un miscuglio di varie sensazioni negative assalivano la bocca del mio stomaco gastritico che produceva di conseguenza bile a volontà e pertanto,
siccome mi voglio bene, non sempre, ma in questo periodo me ne voglio abbastanza, ho evitato con cura d'informarmi.
Devo dire che una cura disintossicante di non-notizie per qualche giorno mi ha fatto bene e almeno per ora sono più rilassata e positiva.

Ho trovato questo bel video passando dal blog di Marco Boschini; a me piace molto perchè sognare è il mio forte, la mia punta di diamante caratteriale.
E poi penso che sognare ti aiuta a farti star bene.
Approvo pienamente il contenuto del video di ed io aggiungo anche altri sogni che per ora sono sogni, ma la storia dirà in seguito se sono rimasti tali o sono diventati realtà.
Sogno che la maggioranza dei parlamentari italiani se ne vadano senza prendere un minimo di pensione e che i parlamentari nuovi siano onesti, solo onesti, perchè l'onestà è diventata una forma rarissima di costume.
Sogno che i leghisti diventino più intelligenti, che le loro cellule cerebrali si riforniscano di materia grigia, dato che ne hanno davvero bisogno.
Sogno una società dove l'istruzione, la medicina, la casa siano realmente a portata di tutti, anche dei più poveri.
Sogno che la mafia diventi solo un vago ricordo di un passato periodo oscuro della nostra storia.
Tante cose sogno e spero, anzi ci voglio credere che qualche sogno si possa avverare!


"Tu puoi dirmi che sono un sognatore, ma non sono il solo." John Lennon



sabato 25 settembre 2010

La Lega

Ho dichiarato più volte nel blog la mia forte diffidenza verso i leghisti...


E' vero, e son persone (non popolo, ma solo persone) un po' partiolari, un sono mica cattivi! E sono un po' razzisti e coglioni, ma cattivi no.
E diono che un ci vogliono stare con "Roma Ladrona", ma e ci stanno, eccome se ci stanno; prendono sordi a tutto spiano come gli attri, un sono mia scemi fino a questo punto.
E diono che loro voiono la libertà. Ma icchè libertà voiono; e si fanno tutte le leggi da soli, come se un fossero in Italia ma in un attro stato. E nessuno dice niente, o meglio quelli che gli stanno sur culo i leghisti lo diono...ma un contan niente (pe' un di di peggio!) i politici...vabbè a loro gli và bene così, e poi son loro i politici che ci governano... madonnina santa in che mani siamo!
E voiono la libertà di fassi un'attro stato, ma e vorrei vedè senza i sordi di Roma ladrona dove andrebbero a finì; vorrebbero uno stato verde, come la sù bandiera; verde le case, verde la caarta igienica per pulissi il ..., verde chiaro la strada provinciale, verde scuro la strada statale, verdoline le stradine di 'ampagna, verdi tutti i giornali, verdi tutti i pastrani da lavoro, le macchine verdi, le bicilette verdi, il latte verde (basta mette un po' di 'olore).
Gli arberi e son verdi, così come i prati ma i cielo e un si po' tingere di verde, se si potesse l'avrebbero già fatto d'un ber verde pisello.
Un'artra 'osa; ma un diono che bisogna meritassi, che bisogna lavorà sodo e onestamente pe' ottenè qualsiasi 'osa? Ir trota gli è solo un piccolo esempio che anche da loro, nella lontana padania, i furbi e ci sono, e tanti. Vorrei sapè che ha fatto di bono nella su vita i figlio di Bossi per meritassi quello che gli hanno dato. Siuramente gli è un bravo ragazzino!
E si chiaman popolo, infatti nel loro sito c'è scritto " quando un popolo come quello padano cammina, piega la storia".
Ma icchè piegano? Forse quell'attibuto che Bossi, ha detto anni fa, (perchè ora, un me ne voglia, sarà un po' difficile)c'e l'ha duro!
Siuramente come si dice da noi, Bossi è un bel parac...ma tutti i mezzi son boni per agguantare le seggiole dove siedono i ladroni romani.



E son proprio d'accordo con Don Giorgio De Capitani, quando parla della Lega



E son buffi questi leghisti, si voiono sempre battezzare, ma un gli basta andare a Pontida, no, devono rompere i co...i anche nelle altre regioni, come la rossa Toscana che purtroppo è diventata un po' rosina.

Ovvia...ho avuto voglia di dillo in Toscano ma questo è il mio blog e ci scrivo icchè mi pare!

domenica 19 settembre 2010

Il Pianeta verde-

Bellissimo questo film di Coline Serreau del 1995
DA VEDERE ASSOLUTAMENTE




da Google Video

Un film unico nel suo genere che ci racconta come un popolo simile al nostro sia avanti migliaia di anni luce rispetto a noi. Le loro usanze e il loro modo di vivere ci fanno capire quanto il nostro stile di vita sia scialbo e antiquato.Un ottima pellicola che meriterebbe di essere vista soprattutto per il messaggio che ci vuole lasciare. In un futuro non molto lontano anche noi potremo diventare come gli abitanti del pianeta verde, talmente evoluti da non aver bisogno di alcun oggetto. CONSIGLIATISSIMO!

YouTube - PADANI... LE ORIGINI....

Anche io sono di orogine celtica, infatti la città di Senigallia, dove sono nata è stata fondata dai Galli Senoni, ma non ho assolutamente niente da condividere con i leghisti!
I loro antenati si rivolterebbero nella tomba se sapessero come si sono modificati negativamente i loro geni ereditari!

Guardate questo bel video
sleghiamoci

Tony Troja...






I suoi video su You Tube
La pagina di Tony Troja su Facebook

venerdì 10 settembre 2010

Terry Jones...ed i predicatori leghisti

Diffido spesso di tutte quelle persone che pensano di avere "la verità in tasca"; di sapere con certezza, su ogni cosa, cosa è giusto e cosa non lo è.
Sopratutto di quelle persone che promuovono la "verità" della loro fede religiosa con fare propagandistico e celebrativo. Diffido della loro capacità razionale e pragmatica.
Il reverendo Terry Jones è un classico esempio di questo genere di Homo Sapiens; sicuramente è in cerca di pubblicità, questo è chiaro, ma la sua attività cognitiva cerebrale non gli permette di comprendere sul piano mediatico la gravità del suo gesto, bruciare pubblicamente il Corano.
In Italia abbiamo una vasta schiera di Homo Sapiens di questo calibro, "il popolo dei leghisti".
Sta a vedere che a qualcuno di loro non venga in mente di emulare una cosa simile.
Non ne sarei affatto stupita; di affermazioni stupide e irrazionali è costellata la loro storia.

A tal proposito ecco cosa promuovono i politici leghisti in Toscana

Dal sito csa Intifada

Apprendiamo dai quotidiani locali che il 18 e 19 settembre prossimi nel nostro territorio si svolgerà per la terza volta la pagliacciata della lega nord toscana, che speculando sul ritrovamento archeologico dei resti della pieve di San Genesio, da tre anni svolge in un'area privata un giuramento chiamato "la pontida toscana", roba ridicola.

"Dal 16 al 19 settembre al csa intifada in via 25 aprile a Ponte a Elsa si svolgerà una quattro giorni antirazzista, organizzata dalla comunità in resistenza per contrastare la sgradita e assolutamente fuori luogo presenza della lega nord in città, e per promuovere un'idea di società accogliente, molteplice e solidale.
Invitiamo tutto l'associazionismo ed il mondo politico antirazzista del territorio che non teme ma anzi valorizza le diversità e crede nell'accoglienza a manifestare con iniziative di vario tipo l'ostilità di queste terre verso ogni rigurgito razzista.si svolgerà un Corteo musicale antirazzista.

Sabato 18 settembre chiediamo a tutti e a tutte di convergere in un appuntamento comune, già dal pomeriggio alle 16 alla casa del popolo di Ponte a Elsa, per un Assalto Sonoro, un corteo pacifico che ha l'obiettivo di esprimere tutta la nostra indignazione e ribadire, anche direttamente a Maroni, che non vogliamo CIE in Toscana."

lunedì 6 settembre 2010

I "grandi" della musica

Ogni tanto devo ascoltare questi pezzi, mi fanno "troppo" star bene!








La musica è il miglior mezzo per per sopportare il tempo.
Wystan Hugh Auden

Colui che non può contare su alcuna musica dentro di sé, e non si lascia intenerire dall'armonia concorde di suoni dolcemente modulati, è pronto al tradimento, agli inganni e alla rapina: i moti dell'animo suo sono oscuri come la notte, e i suoi affetti tenebrosi come l'Erebo. Nessuno fidi mai in un uomo simile.
William Shakespeare

sabato 4 settembre 2010

Afrodita- Isabel Allende "Un invito alla gioia dietro il grembiule"

Consiglio a tutti la lettura di "Afrodita".
Dedico queste divagazioni erotiche
agli amanti che giocano
e, perchè no? anche agli uomini
spaventati
e alle donne malinconiche
Isabel Allende


E' un libro da tenere sempre a portata di mano, dato che nella seconda parte sono inserite varie e semplici ricette ovviamente afrodisiache.
La scrittrice in questo libro parla di sesso, amore e cucina in modo incomparabile, spiritoso ed a tratti irriverente, con mano leggera come solo le donne scrittrici sanno fare.

E' anche un libro bello da sfogliare; i disegni di Robert Shekter e le iconografie di altri grandi autori inseriti sapientemente nelle varie pagine del libro, allietano lo sguardo del lettore con immagini prevalentemente oniriche, con toni caldi e sensuali che invitano l'occhio di che legge a soffermarsi e riflettere su ciò che è sesso, amore, lussuria, golosità.

"la golosità è una strada che porta dritto alla lussuria e, se la si percorre con troppa indulgenza, alla perdizione dell'anima. Per questo luterani, calvinisti e altri aspiranti alla perfezione cristiana mangiano male. I cattolici invece, che nascono rassegnati al peccato originale e alle debolezze umane e che grazie al sacramento della confessione ritornano puri e pronti a peccare di nuovo, sono totalmente più flessibili nei confronti della buona cucina da aver coniato l'espressione "boccone del prete" per definire una pietanza deliziosa."

Come afferma nell'introduzione, Isabel Allende parla di ricette con "afrodisiaci semplici, come le ostriche ricevute dalla bocca dell'amante, secondo un'infallibile ricetta di Casanova che sedusse così un paio di picare novizie, o la morbida pasta di miele e di mandorle tritate che i favoriti di Cleopatra leccavano dalle sue parti più intime perdendo così il senno, o anche ricette moderne a basso contenuto calorico e con poco colesterolo. Non offriamo filtri soprannaturali, perchè questo è un libro pratico e sappiamo quanto sia difficile procurarsi zampe di Koala, occhi di salamandra e urina di vergine, tre specie in via di estinzione"

Il libro è ricco di citazioni, una di queste, "L'inno alla cicciona" di Enrique Serna non poteva passarmi inosservata:
Oh incanto della cicciona
Gamba di grandezza elefantina
Che al grasso si abbandona
Oh maestà divina
Della coscia avvolta in gelatina
...Evviva le adipose
adoratrici dello sforzo nullo
Che lasciano le odiose
Fatiche al mulo
E mangiano tutto ciò che ingrossa il culo.

Questi sono frammenti di una lettera che Anais Nin negli anni 40 scrisse indignata ad un cliente; lei e Henry Miller scrivevano racconti erotici per questo uomo che li pagava a pagina e pretendeva da loro di lasciar perdere la poesia e di concentrarsi sul sesso:

....Il sesso diventa esplicito , meccanico, ripetuto, quando diventa un'ossessione meccanicistica.
Diventa una noia...Lei non sa cosa si perde con il suo esame al microscopio dell'attività sessuale, con l'esclusione degli aspetti che sono il carburante che la infiamma.
Componenti intellettuali, fantasiose, romantiche, emotive. Questo è quello che conferisce al sesso la sua struttura sorprendente, le sue trasformazioni sottili,i suoi elementi afrodisiaci....
...La fonte del potere sessuale è la curiosità, la passione. Lei sta li a guardare questa fiammella morire d'asfissia. Il sesso non prospera nella monotonia. Sensa sentimento,, invenzioni, stati d'animo, non ci sono sorprese a letto. Il sesso deve essere innaffiato di lacrime, di risate, di parole, di promesse, di scenate, di gelosia, di tutte le specie della paura, di viaggi all'estero, di facce nuove, di romanzi, di racconti, di sogni, di fantasia, di musica, di danza, di oppio, di vino...
...Solo il battito unito del sesso e del cuore può creare l'estasi...

Il sito ufficiale Italiano di Isabel Allende



















martedì 31 agosto 2010

Erykah Badu

Erykah Badu il cui vero nome è Erica Abi Wright è una cantautrice statunitense;la sua musica incorpora elementi di R&B, soul, hip-hop e jazz, mentre i testi affrontano tematiche socialmente impegnate, spirituali e legate alle relazioni umane
Tratto da Wikipedia








Sito ufficiale